Legacy Forum 

Legacy Forum
Home Discussioni Recenti Sondaggi Cerca F A Q
Nome Utente:
Password:
Ricordami
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Social Net
 E Inoltre...
 Film: Il Rito
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Hel
Nuovo Utente




44 Messaggi

Inserito il - 17 mar 2011 : 14:54:36 Condividi su Facebook  Mostra Profilo Invia a Hel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Voglio proporvi il film che ho visto recentemente e che (finalmente) non ha deluso le mie aspettative.

Trattasi de: Il Rito.

Immagine:

20,49 KB

Trama:

Michael Kovak è quotidianamente a contatto con la morte, aiutando il padre nell’impresa funebre di famiglia. Per fuggire da quella tetra realtà e ottenere un’educazione gratuita, Michael entra in seminario, pur senza una vera e propria vocazione. Dopo quattro anni, alla vigilia del sacerdozio, Michael vorrebbe lasciare; ma un sacerdote che crede molto in lui, lo invita a partecipare ad un corso di esorcismo a Roma; ed egli, seppur poco convinto, accetta. L’approccio iniziale non è certo dei migliori, Michael non crede alla realtà degli esorcismi e pertanto, Padre Xavier rettore del corso lo indirizza verso Padre Lucas, un esperto esorcista.

Tratto dal libro: "The Rite: The Making of a Modern Exorcist" pubblicato nel 2009 e scritto da Matt Baglio; il film riporta fedelmente eventi realmente accaduti; frutto di testimonianze riscontrate dall’autore durante un periodo di tre anni di totale immersione nel mondo dell’esorcismo.

“Padre Gary Thomas e le sue esperienze hanno creato il personaggio principale di Michael Kovak” afferma Baglio, che lo ha incontrato durante quel periodo.
La sceneggiatura è stata affidata a Michael Petroni, che, prima ancora di terminare il lavoro ha affermato: “La storia è stata interamente basata su interviste con preti e racconti di esperienze reali, e le testimonianze sono state agghiaccianti".


Per quanto mi riguarda posso affermare che il film è diretto, crudo, e Reale. C’è da dire però che un corso organizzato dal vaticano in ambito di esorcismo non dura solo due mesi, ma anni.
La visione di questo film, non ha fatto altro che fortificare la mia Fede e l’amore verso Dio e ne consiglio la visione soprattutto agli scettici e a quelli che, non solo non credono, ma deridono ed offendono chi lotta quotidianamente contro questa realtà.


“Scegliere di non credere nel Diavolo non ti proteggerà da lui”
(Padre Lucas)

Il Rito Trailer Italiano

"Non a noi, Signore, non a noi, ma al tuo nome da' gloria"



Burg
Utente Normale



Regione: Lazio


72 Messaggi

Inserito il - 18 mar 2011 : 15:30:27  Mostra Profilo Invia a Burg un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...molto è stato già detto nel film : " L'esorcista "
...parecchio è stato confermato nel film : " The exorcism of Emily Rose "
...tutto porta ad un riassunto, tipo minestra riscaldata...
Non so quanto possa realmente illuminare chi non crede nell'esistenza del Diavolo,
una cosa è sicura però,

IL DIAVLO ESISTE ED E' FRA NOI! ...( Papa Wojtyla )

Burg



...Uffa!
Torna all'inizio della Pagina

Azrael
Utente Normale




90 Messaggi

Inserito il - 18 mar 2011 : 21:57:15  Mostra Profilo Invia a Azrael un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
“Scegliere di non credere nel Diavolo non ti proteggerà da lui” -(Padre Lucas)

Sono andato a vedere il film dopo aver letto questa recensione.
Condivido le prime due frasi Burg, ma secondo me questa non è minestra riscaldata bensì un ribadire (tipo un pugno dato su una sedia) dell'esistenza dell'inquilino del piano di sotto.
Per quanto riguarda che non sia illuminante per chi non crede, purtroppo, ti devo dare ragione.
Avrei preferito contraddirti ma sono pessimista riguardo al genere umanoide; infatti è bello (ironizzo) sapere che molte persone hanno un'idea chiara della fede: chi non crede nell'esistenza del diavolo dimentica che invece egli crede tantissimo in loro.
Ed il diavolo spera sempre, ed è felicissimo, quando questi "umani" (che non gli credono) commettono atti... sbagliati (crudeltà, malvagità, peccato).
Chiedendo alla persone se crede e in chi, c'è una specie di nebbia: credo in Dio ma non nel diavolo, o viceversa; la minoranza che invece crede in entrambi, crede nel diavolo ma ha fede in Dio.

Angela: Io non credo nel diavolo.
Constantine: Dovrebbe, il diavolo crede in lei...


A presto

Stessa sorte, stessa morte... Stessa razza, stessa mazza... Stessa lotta, stessa botta...

Modificato da - Azrael in data 18 mar 2011 22:21:34
Torna all'inizio della Pagina

Fredror
Moderatore



Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


62 Messaggi

Inserito il - 21 mar 2011 : 05:38:52  Mostra Profilo Invia a Fredror un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Facciamo attenzione ad esprimere "certi" concetti,
"qualcuno" potrebbe essere in ascolto...

"Credere nel Diavolo?" = aver fede per, o nel, Diavolo.
"Credere in Dio?" = aver fede per, o in, Dio.
...mentre sarebbe corretto scrivere :
"Credi nell'esistenza del Diavolo?"
"Credi nell'esistenza di Dio?"
Pensiamo sempre che non capiterà mai a noi,
beh, speriamo che sia così, perchè in caso contrario,
Lui sarà lì proprio per ricordarcelo :
...ricordi quella volta cosa hai risposto alla domanda : "Credi nel Diavolo?".

Buon Proseguimento e Buon Confronto...

L'Occhio Della Legacy vi Osserva


Modificato da - Fredror in data 21 mar 2011 08:05:28
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Legacy Forum © 2012 Legacy Forum | Forgedy by IlDrago.com Torna all'inizio della Pagina
Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000